Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
In primo piano

Assegnati al San Matteo i finanziamenti per i progetti di ricerca corrente

Ricerca corrente

 ( Pavia, 21 aprile 2017) -  Assegnati i finanziamenti ai 10 progetti di ricerca corrente selezionati in seguito al bando pubblicato alla fine del gennaio scorso. L’iniziativa ha messo in evidenza una grande ricchezza di proposte scientifiche da parte dei ricercatori del Policlinico. Sono stati 48, infatti, i progetti presentati, tutti su temi di grande rilevanza scientifica e strategica per il San Matteo.

 
Vale la pena ricordare che per la ricerca corrente si intende “l’attività di ricerca scientifica diretta a sviluppare la conoscenza nell’ambito della biomedicina e della sanità pubblica”). Quest’anno è stato definito per la prima volta un budget di 3 milioni di euro.
 
Con un iter molto veloce, messo a punto dal Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione, è stata definita una graduatoria.
 
Ai primi tre progetti (risultati significativamente ex equo) sono stati erogati 300.000 euro ciascuno: sono stati presentati da Vittorio Rosti del Laboratorio di Biochimica, Biotecnologie e Diagnostica Avanzata; Mario Umberto Mondelli della struttura di Infettivologia e Immunologia; Fausto Baldanti dell’unità di Microbiologia e Virologia. Le ricerche riguarderanno, rispettivamente, lo sviluppo di nuovi farmaci per la patologia ematologica, le epatiti croniche e il rischio di infezione in pazienti oncologici immunocompromessi.
 
Agli altri sette progetti selezionati è stato assegnato il 60% del finanziamento richiesto, pari a 180.000 euro, così da poter destinare, ugualmente, ad altre proposte di ricerca, non classificati tra i primi dieci eppure di grande rilievo e valore, ulteriore risorse (oltre 800.000 euro), comunque compresi nel budget dedicato. 
 

“L’avvio di questi progetti – spiega Giampaolo Merlini, Direttore Scientifico del Policlinico – consentirà al San Matteo di incanalare le risorse per le ricerca verso tematiche di notevole profilo strategico per lo sviluppo scientifico, clinico e assistenziale dell’Ospedale. Le procedure spedite che abbiamo seguito (in poco oltre due mesi), dalla pubblicazione del bando alla concessione delle risorse assegnate, hanno garantito la continuità della ricerca del San Matteo. Ora stiamo già pensando al bando del prossimo anno - Aggiunge Merlini – auspicando di allargare ulteriormente, il più possibile, le basi del finanziamento” 

 STAMPA
  •  
     
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 21/04/2017