Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
In primo piano

San Matteo: il Laboratorio ad Alta automazione, un modello su scala nazionale

 (Pavia, 27 settembre 2017) - Nell’organizzazione del Servizio di Analisi Chimico-Cliniche del San Matteo, con l’introduzione di un sistema di ‘’Automazione Totale’’, in linguaggio scientifico Total Laboratory Automation (TLA), si sono tenuti in particolare conto alcuni fatti, ormai certi, dal punto di vista scientifico ed organizzativo-manageriale.

·         La medicina di laboratorio, in particolare il segmento ad alti volumi di analisi e d’ urgenza è responsabile della maggior parte delle decisioni cliniche su ricoveri, scelte terapeutiche, dimissioni ospedaliere. Di conseguenza, ogni intervento tecnologico che renda più sicuro, efficiente, rapido il processo di analisi dei campioni biologici ha delle tangibili ed immediate ricadute positive sui pazienti e sulla organizzazione della vita ospedaliera.

·         L’opzione di realizzare un modello di laboratorio ad alta automazione è una soluzione avanzata ed innovativa che realizza una continuità di processo e una assoluta tracciabilità della lavorazione del campione biologico dal momento dell’ingresso in laboratorio, alla analisi, alla trasmissione informatica del referto fino alla conservazione del campione per possibili verifiche ed approfondimenti.

·         Il passaggio ad una organizzazione di automazione consente un consolidamento delle risorse economiche ed amministrative, che sono gestite secondo una economia di scala che non pregiudica la qualità.

 Il Laboratorio di automazione ha una estensione di circa 500 metri quadrati, ristrutturati e aggiornati dal punto di vista impiantistico. L’infrastruttura acquisita consiste fisicamente in un binario meccanico, della lunghezza di 28 metri, sul quale scorrono le provette dei campioni biologici dei pazienti a partire dall’ arrivo in laboratorio. Su questo nastro sono collegati una decina di strumenti di analisi che effettuano tutte le determinazioni bioumorali generali ed urgenti e sono organizzati in modo funzionale, sinergico e con le ridondanze necessarie a mantenere la continuità operativa necessaria anche in emergenza.

Il numero di analisi gestite dal sistema di automazione si aggira sui tre milioni di test annui, nel campo della emocitometria, sistema coagulativo, metaboliti, enzimi, ormoni, marcatori tumorali ed è operativo sulle 24 ore, rendendo conto dell’80% circa di analisi eseguite presso la struttura del Policlinico (circa 3,5 milioni di test annui).

La funzione del laboratorio ad alta automazione è di fornire al clinico tutti i dati di laboratorio più utili per l’inquadramento dei pazienti con la migliore qualità analitica e nei tempi più celeri.

I referti sono generati in formato elettronico e conservati nei sistemi di archiviazione informatizzati in dotazione al San Matteo.

E’ da sottolineare che il sistema nel suo complesso è ulteriormente ampliabile e modulabile secondo le necessità organizzative e gli aggiornamenti scientifici che inevitabilmente si affacceranno negli anni a venire.

E’ fuori di dubbio che la configurazione del laboratorio ora costituito presso il Policlinico S Matteo si pone come modello tecnologico ed organizzativo su scala nazionale ed internazionale.

 STAMPA
  •  
     
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 27/09/2017