Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
In primo piano

Giornata della Trasparenza 2017: l’intervento del Sottosegretario Cioppa

(Pavia, 4 dicembre 2017) - Pubblichiamo, di seguito, ampi stralci dell’intervento di Gustavo Cioppa, Sottosegretario alla Presidenza della Giunta di Regione Lombardia (nella foto, il primo da destra) alla Giornata sulla Trasparenza promossa al Policlinico il 28 novembre scorso.
 
 
 
E’ per me un piacere essere qui e portare a voi tutti i saluti del Presidente Roberto Maroni e di Regione Lombardia, in apertura dei lavori di questa importante giornata.
 
Anzitutto ringrazio gli organizzatori, l’Agenzia di Tutela della Salute, la Fondazione IRCCS Policlinico “San Matteo” e l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Pavia, che hanno voluto organizzare insieme questo importante evento che non è solo per attuare un obbligo di legge, ma vuole farci riflettere su un tema importantissimo, quello della trasparenza e il contrasto alla corruzione che ci vede tutti impegnati quotidianamente.
 
Trovo che la trasparenza nell'azione della pubblica amministrazione sia la diretta conseguenza della legalità, che ne deve costantemente e palesemente ispirare il modus operandi. 
 
Definire la legalità non è senz’altro un compito facile, ma trovo efficace l’immagine della legalità come condizione, quanto mai concreta, dell'organizzazione di una comunità umana, che deve essere sapientemente declinata. 
 
Occorre che le leggi siano giuste e come tali percepite nell'intimo dall'intera comunità. Le leggi giuste costituiranno il tessuto, l'"in sé" della legalità e la sua agevole percezione conferirà sostanza e concretezza al valore della trasparenza. 
 
Trovo assolutamente efficace una riflessione del consigliere di ANAC Michele Corradino: “La lotta al malaffare non è solo un problema di polizia e magistratura ma è un compito attribuito a ciascuno di noi. La svolta culturale necessaria è quella di sentirsi tutti coinvolti nella tutela della legalità. Tutti vedette civiche, tutti sentinelle della legalità e tutti profondamente convinti, come scriveva Giovanni Falcone, che “possiamo sempre fare qualcosa”: questa è la sfida.”
 
Tengo a ricordare l’importanza che Regione Lombardia attribuisce al contrasto della corruzione e alla tematica della trasparenza.
 
Sono fermamente convinto che l'illegalità si contrasta soprattutto dall'interno (dell'Amministrazione) tramite il potenziamento ed il coordinamento delle diverse strutture che a vario titolo si occupano di contrasto all’illegalità (RPC, responsabile dell’audit, Collegio Sindacale).
Oggi abbiamo qui, tra noi, l’esempio tangibile di come le sinergie tra coloro che si occupano di legalità siano essenziali per ottenere risultati concreti, tanto più possibili quanto maggiore è la diffusione della cultura della legalità.
 
Ricordo che per la prima volta la Giunta regionale ha approvato una delibera (X/5661 del 03/10/2016), su proposta dell’Assessore Gallera, volta a sistematizzare procedure di controllo interne alla Direzione Generale Welfare nell’ambito del sistema sociosanitario lombardo.
 
Tale architettura prevede un Nucleo di Coordinamento dei Controlli con funzione anche di verifica preventiva e collaborativa sugli atti della direzione, nonché un ruolo cardine in capo al Consigliere Giuridico della Direzione e verifica dei Verbali dei collegi sindacali in seguito a segnalazione dei Responsabili aziendali.
 
I Responsabili della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza e i Responsabili dell’Audit interno devono lavorare in perfetta sintonia per garantire che l’operato dell’amministrazione sia caratterizzato dal rispetto della legalità.
 
In quest’ottica ritengo importante ricordare, esperienza peraltro unica a livello nazionale, l’istituzione di ARAC, Agenzia fortemente voluta dal Presidente Maroni e da Regione tutta per contribuire a svolgere l’attività di prevenzione e di contrasto della corruzione e della illegalità nella Regione e negli enti del sistema regionale. Tale Agenzia, in piena autonomia rispetto a Regione, opera a supporto dei responsabili della prevenzione della corruzione e per assicurare la piena ed efficace adozione delle misure di prevenzione della corruzione previste dal Piano Nazionale Anticorruzione approvato dall’ANAC.
 
Ritengo che questi incontri siano essenziali per accrescere la conoscenza, il confronto, per acquisire gli elementi di metodo e gli spunti che ci permettono di interpretare correttamente anche le novità legislative, con l’obiettivo sempre di promuovere e garantire la legalità.
 
Ciascuno di noi, rifacendomi ad una immagine di Papa Francesco, è un fiocco di neve, ma uniti possiamo diventare valanga, cooperando ciascuno secondo le proprie possibilità, i propri talenti.
 
Noi siamo sentinelle della legalità, pronte a vigilare per salvaguardare noi stessi e per gli altri, forti dell’impegno anche morale che abbiamo assunto nei confronti della Società e del futuro delle nostre istituzioni e dei giovani.
 

Gustavo Cioppa 

 STAMPA
  •  
     
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 04/12/2017