Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
In primo piano

Policlinico: definito il Piano Trasparenza e Anticorruzione

(Pavia, 26 gennaio 2018) - Definito il Piano del Policlinico per la Trasparenza e la Prevenzione della Corruzione per il triennio 2018-2020, il documento che disciplina gli interventi organizzativi per prevenire il rischio della corruzione e dell’illegalità.

E’ compreso nel documento, fra l’altro, e per la prima volta, rispetto al passato, un’analisi del contesto sociale, economico e criminologico nel quale il San Matteo opera,
Il Piano propone, a partire dal 2018, un monitoraggio effettivo delle criticità e dei rischi più rilevanti in fatto di illecito e corruzione, e definisce puntualmente i criteri per la valutazione del conflitto di interessi, relativamente al conferimento di incarichi dirigenziali.
La redazione del piano ha reso più facilmente consultabile la parte dedicata al whistleblowing, ciò che regola e tutela chi segnala al responsabile della prevenzione della corruzione, condotte illecite o di abuso.
La principale novità contemplata, tuttavia, dal San Matteo, a partire da questa edizione del Piano, (il quarto, da quando c’è la norma che obbliga gli enti della Pubblica Amministrazione ad adottarlo) è la pubblicazione del documento, prima di essere definitivamente approvato, sul sito web del Policlinico (www.sanmatteo.org al linkhttp://www.sanmatteo.org/site/home/il-san-matteo/amministrazione-trasparente/disposizioni-generali/piano-anticorruzione.html).
Gli utenti potranno così consultarlo, fare proposte e considerazioni e inoltrarle, entro trenta giorni dalla pubblicazione, all’indirizzo di posta elettronica trasparenza@smatteo.pv.it
Vale la pena ricordare che in Policlinico le segnalazioni di dipendenti (in ragione del loro rapporto di lavoro con l’Ospedale) tramite le procedure whistleblowing, sono state 3 nel 2016 e una, lo scorso anno; le segnalazioni di cittadini per violazioni della trasparenza sono state, invece, 38 nel 2016 e 2 nel 2017.
Le richieste, inoltre, di accesso civico agli atti della Fondazione sono stati 3 nel 2016 e 16 nel 2017.
Infine un ultimo dato: le pagine del web del San Matteo intitolate ad “Amministrazione Trasparente”, nel 2017, sono state visitate da oltre 13.000 persone.
 STAMPA
  •  
     
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 30/01/2018