Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
In primo piano

Domenica 30 maggio - Giornata del Sollievo al presidio di Belgioioso

 

La Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia aderisce alla Giornata Nazionale del Sollievo, giunta quest’anno alla ventesima edizione.

L’appuntamento è per Domenica 30 maggio 2021, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, presso il Reparto di Cure Palliative del Presidio di Belgioioso.
L’iniziativa, che ha l’obiettivo di diffondere la cultura e la filosofia delle Cure Palliative e della Terapia del Dolore, è rivolta alla cittadinanza, agli operatori del settore, al volontariato, al fine di condividere esperienze e strumenti di lavoro per poter implementare il percorso di Umanizzazione delle Cure.
 
Oncologi, Medici Palliativisti, Infermieri ed una Psiconcologa saranno disponibili per fare formazione sugli aspetti palliativi della cura, sulla terapia del dolore e sugli aspetti psicologici correlati al dolore fisico ed emotivo, quel “dolore totale” che il cancro e le patologie croniche inguaribili portano con sé.
 
Gli obiettivi di questo evento, come spiega la dottoressa Chiara Broglia, oncologa e responsabile del reparto di Cure Palliative di Belgioioso, sono: “informare i cittadini sulle modalità e sui criteri di accesso alle prestazioni ed ai programmi di assistenza in materia di cure palliative del nostro Ospedale; divulgare la filosofia delle cure palliative, dimostrando che la malattia non guaribile diventa curabile, se si pone al centro la persona e la sua famiglia; divulgare il nostro modello organizzativo, che prevede una integrazione precoce delle cure palliative lungo la traiettoria di malattia del paziente, secondo il modello delle cure simultanee; fornire informazioni sulla terapia del dolore. Informare circa i progressi fatti nella lotta al dolore in generale ed, in particolare, mostrare le potenzialità sviluppate in tal senso presso il nostro Ospedale”.
 
In particolare, si vuole testimoniare la possibilità reale e concreta di alleviare la sofferenza fisica e psicologica del malato e della sua famiglia attraverso la presa in carico globale e sempre più precoce del paziente con cancro o con grandi insufficienze d’organo, con un approccio multidisciplinare e multiprofessionale.
 
Il termine 'palliativo' deriva dal latino pallium, ovvero “mantello”, e sta quindi ad indicare un modello di terapia che, come un mantello caldo e avvolgente, protegge il paziente riducendo l’impatto negativo causato dai sintomi legati alla sua malattia, prendendo in carico globalmente il paziente, senza trascurare alcun aspetto della sua esistenza (non solo il lato clinico, ma anche quello umano, emotivo, sociale, spirituale)” – commenta la dottoressa Broglia.
 
Le Cure Palliative non si occupano esclusivamente del fine vita, come spesso si crede, ma sono un elemento fondamentale nel percorso del paziente con patologia cronica inguaribile fin dal suo avvio. In questa giornata si vuole inoltre evidenziare l’importanza che rivestono, nell’alleviare la sofferenza, non solo le terapie avanzate, ma anche il sostegno psicologico e psicoterapeutico specifico, ponendo attenzione a tutti i suoi bisogni psichici, fisici, sociali e spirituali, in modo da creare la migliore Qualità di Vita per il malato e la famiglia. 
Sarà disponibile materiale informativo (opuscoli) sul dolore globale, le Cure Palliative e l’attività svolta presso il Reparto di Cure Palliative della Fondazione. 
 
 
 STAMPA
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 28/05/2021