Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
In primo piano

Approvato il nuovo POAS e nominati i capi dipartimento

La Giunta regionale ha approvato il nuovo Piano Organizzativo Strategico (POAS) del Policlinico San Matteo.

Il documento punta a un consolidamento del posizionamento dell’IRCCS nella gestione della cronicità e in specifici ambiti specialistici, e prevede importanti novità nell’articolazione dell’organizzazione e sull’impostazione dei Dipartimenti, i cui direttori sono stati nominati nei giorni scorsi dal Direttore Generale.

Alessandro Locatelli, direttore di anestesia e terapia intensiva postchirurgica, sarà a capo del dipartimento Cardiotoracovascolare, che comprende anestesia e terapia intensiva cardiotoracica, cardiochirurgia, cardiologia, chirurgia vascolare, chirurgia toracica, pneumologia, aritmologia ed elettrofisiologia, cardiologia traslazionale e il centro chirurgia ipertensione polmonare.

Adele Sgarella, direttore della chirurgia generale 3 - senologia, guiderà il dipartimento Chirurgico, che comprende chirurgia generale 2, gastroenterologia-endoscopia digestiva, urologia, trapianti addominali e chirurgia dei tumori eredo-famigliari.

Luca Ansaloni, direttore della chirurgia generale 1, dirigerà il dipartimento Emergenza Urgenza, che comprende terapia intensiva generale, pronto soccorso e medicina d’urgenza, ortopedia e traumatologia, AAT di Pavia e Coordinamento centro donazioni organi.

Raffaele Bruno, direttore di malattie infettive 1, sarà a capo del dipartimento Medico, che comprende dermatologia, medicina generale 1, centro amiloidosi sistemiche e malattie ad alta complessità, nefrologia e dialisi, reumatologia e riabilitazione specialistica.

Paolo Pedrazzoli, direttore di oncologia, guiderà il dipartimento Oncologia, che comprende dietetica e nutrizione clinica, ematologia 1, ematologia ad alta intensità e trapianto midollo, medicina nucleare, radioterapia, hospice-cure palliative.

Fausto Baldanti, direttore di microbiologia e virologia, dirigerà il dipartimento Servizi Diagnostici e per Immagini, che comprende anatomia patologica, laboratorio analisi chimico cliniche, radiologia diagnostica per immagini 1, SIMT, genetica medica, malattie infettive 3-ecografia, radiologia diagnostica senologica.

Marco Zecca, direttore dell’oncoematologia pediatrica, sarà a capo del dipartimento Donna e Materno Infantile, che comprende chirurgia pediatrica, neonatologia e terapia intensiva neonatale, ostetricia e ginecologia, pediatria, PMA, cell factory e centro terapie cellulari avanzate.

Marco Benazzo, direttore di otorinolaringoiatria, guiderà il dipartimento Testa-Collo, che comprende neurochirurgia, oculistica, neuroradiologia e stroke-Unit.

A dirigere il Dipartimento Amministrativo sarà Elena Galati, direttore degli Affari Generali e Istituzionali.

 

Un'importante novità è rappresentata dalla nascita di tre nuovi dipartimenti

Il Dipartimento funzionale dell'Innovazione, che avrà l’obiettivo di perseguire l’innovazione tecnologica e lo sviluppo di nuove tecniche, ma si occuperà anche del presidio e della sperimentazione di forme organizzative innovative in vari ambiti aziendali. Si pensi, ad esempio, all’importanza dei percorsi chirurgici.

Capo del dipartimento sarà Andrea Pietrabissa, direttore della chirurgia generale 2.

Il Dipartimento sperimentale funzionale interaziendale che verrà gestito dai Direttori Sanitari Aziendali di San Matteo, ASST, Maugeri, Mondino e CNAO e coordinato dal Direttore Sanitario del San Matteo.

Obiettivo del dipartimento è l’attuazione di un progetto comune, nell’ambito delle neuroscienze, che metta a sistema e faccia accrescere in modo integrato le specificità degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, quelli di Ricerca e le Strutture cliniche, al fine di consolidare il loro posizionamento in ambito nazionale e internazionale sui fronti dell’assistenziale e della clinica.

Integrare competenze, professionalità e risorse tecnologiche della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, dell’IRCCS Mondino, dell’IRCCS Maugeri, del CNAO e di ASST, al fine di garantire un ottimale iter diagnostico terapeutico ai pazienti con patologie del sistema nervoso centrale e periferico, dei pazienti con patologie a carico degli organi di senso, nell’ottica di favorire l’approccio multidisciplinare alle malattie, l’omogeneità e l’appropriatezza delle indagini e dei trattamenti anche in condizioni di emergenza.

Nasce il Dipartimento della Ricerca, previsto dalle linee guida regionali per le organizzazioni particolarmente complesse e in presenza di elevati livelli di produzione scientifica, la presenza nell’organigramma vuole sottolineare l’importanza e la valorizzazione dell’attività di ricerca che connotano l’IRCCS San Matteo.

Sarà diretto da Vittorio Bellotti, direttore scientifico del Policlinico.

 STAMPA
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 14/09/2022