Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
Home

Il Nuovo Ospedale

Il nuovo Padiglione “DEA” è una struttura di circa 65 mila mq costituito da una piastra che configura un EAS (Pronto Soccorso di Alta Specialità) di circa 6 mila mq in grado di gestire qualsiasi tipo di emergenza, avendo a disposizione una struttura di diagnostica di ultimissima generazione. Nei vari piani delle torri sono ospitate le degenze delle unità operative di medicina, di chirurgia e delle altre unità specialistiche per un totale di circa 500 posti letto.

 

 

 

Reparti trasferiti

  • Pronto Soccorso (piano -2)

  • Radiologia (piano -2)

  • Blocco Operatorio (piano -2)

  • Centro Dialisi (piano -1)

  • Rianimazione 1 (piano -1)

  • Unità coronarica LSR Sperimentazione cardiologica (piano -1)

  • Endoscopia digestiva (piano +2)

  • Medicina Generale 1, 2 e 3 (piano +2 e piano +4)

  • Cardiologia (piano +3)

  • Reumatologia (piano +4)

  • Nefrologia (piano +4)

  • Urologia (piano +5)

  • Chirurgia Generale 1 e 2 (piano +5 e +6)

  • Chirurgia Vascolare (piano +7)

  • Neurochirurgia (piano +7)

  • Ginecologia (piano +8)

  • Terapia Intensiva Neonatale e Patologia Neonatale (piano +8)

  • Ostetricia, Isole Neonatali (piano +9)
     

Ambulatori e prericovero

Il piano zero del DEA, a cui si accede con scala mobile, accoglie il CUP (Centro Unico di Prenotazione) e gli ambulatori per gli esami necessari al prericovero delle Chirurgie, della Senologia, dell'Urologia, della Nefrologia, oltre agli ambulatori di Cardiologia Generale, gli ambulatori chirurgici ed ecografici delle Medicine e della Nutrizione Clinica.


Camere

La nuova costruzione è caratterizzata da un elevato comfort alberghiero e rispetto della riservatezza. Le stanze di degenza a due letti sono tutte arredate con letti a 3 snodi e sono dotate di un sistema temperatura controllata. Un sistema intelligente di chiamata infermiera permette di comunicare anche a viva voce.


Tecnologie
 

Diagnostica per immagini

La nuova sezione di radiologia vede la presenza di due TAC di ultima generazione: la prima è un tomografo in grado di acquisire in un’unica rotazione (quindi in circa 1/3 di secondo) ben 640 strati su un distretto coroporeo di 16 cm. Si tratta dell’apparecchio più performante attualmente sul mercato, presente in pochissimi altri centri italiani. Il secondo apparecchio è una TAC dedicata principalmente agli esami in urgenza, che acquisisce ad ogni giro 160 strati ed è dotata di un tunnel paziente (“gantry”) di dimensioni maggiorate proprio per facilitare gli esami su pazienti provenienti dal pronto soccorso, per cui, di fatto, quella del DEA è la configurazione più potente sul territorio italiano.
La radiologia DEA è completata da due nuovi apparecchi radiologici digitali.

 

Sale Operatorie

Nel nuovo DEA ci sono 11 sale dotate di attrezzature nuove ad alta tecnologia complete di sistemi digitali per la gestione delle immagini e dei dati clinici. In alcune ci sono due telecamere, una per riprendere il campo operatorio, l’altra puntata sull’ambiente nel suo insieme, con la possibilità di registrare, archiviare e trasmettere, anche in diretta, quanto avviene in ogni parte del mondo. A fianco di queste sale ce ne saranno altre tre dotate di angiografi digitali per le attività di emodinamica e elettrofisiologia.

 

Monitoraggio

Tutti i reparti nel nuovo edificio saranno dati di un sistema di monitoraggio dei parametri vitali del paziente, da quelli più complessi (DEA, Sale Operatorie, Rianimazioni) ai reparti di degenza. La disponibilità di un unico sistema permetterà di seguire il paziente durante i suoi spostamenti tra le diverse sezioni, mantenendo una continuità sulle informazioni riguardanti il suo stato fisiologico. Inoltre sarà possibile condividere immediatamente e a distanza i dati tra i diversi reparti, facilitando consulenze specialistiche senza necessità di spostamento del medico.

Al potenziamento delle apparecchiature e al miglioramento della logistica, si aggiungono il consolidamento delle infrastrutture di rete per l’acquisizione in tempo reale dei referti digitalizzati dei pazienti (sistema RIS-PACS), e la posta pneumatica.

Sale Parto

Sono dotate di attrezzature nuove in grado di assicurare, grazie alle soluzioni estetiche adottate, il massimo confort alle pazienti diminuendo la sensazione di “medicalizzazione” del parto. È prevista, grazie alla presenza di una vasca apposita, la possibilità di partorire in acqua. 

 Documenti allegati
 
 
 STAMPA
  •  
     
  •  
 
Data ultimo aggiornamento: 24/07/2015