Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | Centralino 0382.5011 YouTube
cerca nel sito
Menu Donazioni
Dipartimenti e Unità Operative

Nido

S.C. Neonatologia - Dipartimento materno-infantile

Dal momento della nascita alla dimissione, l'assistenza ai neonati sani o con patologie che non richiedono cure intensive, è assicurata nell'ambito del Nido

Responsabile Struttura

Dott.ssa Lina Bollani (Curriculum Vitae)

Equipe

L'attività è svolta con la collaborazione del personale medico e infermieristico della Struttura Complessa di Neonatologia.

Contatti e informazioni

Tel. Segreteria: 0382.502518
Tel. Nido: 0382.503729 e 503781
Fax: 0382.502802
Fax Nido: 0382.503568

E-mail Segreteria: segreteria.patneonatale@smatteo.pv.it
E-mail coordinatrice del Nido: ic.neonat@smatteo.pv.it 
E-mail Responsabile: l.bollani@smatteo.pv.it 

Sede
Padiglione 43 Nuovo Ospedale "DEA" - Corpo A,  piano +9
Visualizza la mappa

Carta accoglienza Neonatologia e Patologia neonatale - Nido

Attività, aree di eccellenza, patologie

Attività

L’attività clinica riguarda l’area perinatale e l’assistenza al neonato fisiologico.
L’area perinatale si interfaccia con la disciplina ostetrica per:
• l’individuazione precoce del rischio materno e/o fetale
• le problematiche relative a: terapia e diagnostica fetale
• la diagnosi prenatale
• il counselling e la consulenza genetica
• il monitoraggio materno-fetale
• il timing e modalità del parto
• l’umanizzazione dell’evento nascita.

Il processo assistenziale si articola in :
- assistenza in sala parto
- rianimazione primaria
- stabilizzazione neonatale
- assistenza al neonato per tutta la durata della permanenza in ospedale
- trattamento delle patologie minori
- individuazione dei fattori di rischio malformativo e/o infettivo
- applicazione delle metodiche di screening metabolico e/o profilassi vaccinale
- dimissione e controllo ambulatoriale.

 

Aree di eccellenza

Punto nascita di riferimento regionale per le gravidanze a rischio, collegata alla Struttura di Terapia Intensiva Neonatale.
Punti di forza della Struttura sono:

  • individuazione precoce di disturbi metabolici, cardiopatie congenite, displasia congenita dell’anca, disturbi neurosensoriali, aspetti dismorfologici/sindromici, fattori di rischio malformativo, fattori di rischio infettivo, presa in carico delle infezioni congenite a trasmissione materno-fetale: toxoplasmosi, CMV, sifilide
  • assistenza alla nascita di:
    neonati prematuri di età gestazionale < 32° sett.
    neonati di peso < 1500 g
    neonati con malformazioni complesse
    neonati con compromissioni delle funzione vitali
  • umanizzazione e personalizzazione delle cure neonatali
  • incentivazione all’allattamento al seno

 

Patologie

Il nido assiste in prevalenza neonati sani. Patologie che non richiedono cure intensive o semintensive possono altresì essere trattate nella Struttura:

  • iIttero neonatale e ittero/anemia da incompatibilità Rh/ABO
  • prematurità> 34 sett di E.G.
  • ipoglicemie/diselettrolitemie transitorie
  • presa in carico delle infezioni congenite a trasmissione materno-fetale: toxoplasmosi, CMV, Sifilide, HIV, HCV, HBV
  • presa in carico delle patologie malformative minori


 

Attività didattica

  • Corso di Laurea in Ostetricia
  • Corso di Laurea in Terapia della Neuropsico-motricitá dell’etá evolutiva
  • Scuola di Specializzazione in Ginecologia ed Ostetricia
  • Insegnamento e tutoraggio a studenti del Corso di Laurea in Medicina
  • Insegnamento e tutoraggio a studenti della Scuola di Specializzazione in Clinica Pediatrica.
     

 

Attività di ricerca

  • Studio del ruolo biologico e delle proprietà terapeutiche dei progenitori endoteliali e delle cellule staminali mesenchimali
  • Basi genetiche delle malattie infettive
  • Studio della capacità di adattamento cardiovascolare in epoca neonatale (BNP)
  • IFNγ nella diagnosi di toxoplasmosi congenita
  • Marcatori diagnostici e prognostici nell’infezione congenita da CMV
  • Aspetti comunicativi ed emozionali attraverso lo strumento dell'infant observation
  • Valutazione dell’indice di ossigenazione cerebrale tramite NIRS (Near Infrared Spetroscopy)
  • Studio multicentrico sul trattamento dell’ipotensione nei neonati prematuri (ELBW- Studio AIFA)

Ad oggi (anno 2012) sono stati pubblicati oltre 120 articoli indicizzati su PUB MED, Impact Factor oltre 350