Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo
N° Verde Prenotazioni (rete fissa) 800.638638 | 02 99.95.99 (da cellulare)
       
Prenotazione esami e visite

Liste di attesa


La Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo attua il monitoraggio dei tempi di attesa, secondo le modalità stabilite da Regione Lombardia.

Il Piano Regionale di Governo delle Liste di Attesa (PRGLA) indica le prestazioni ambulatoriali e di ricovero da monitorare, le regole e i criteri di formazione delle liste di attesa, oltre a definire il tempo di attesa.

Le priorità previste per le prestazioni specialistiche ambulatoriali sono:

  • U= urgente - da erogare nel più breve tempo possibile e, comunque, entro 72 ore
  • B= breve - entro 10 gg
  • D= differibile - entro 30 gg (visite); entro 60 gg (prestazioni strumentali)
  • P= programmabile
     

Per quanto riguarda le prestazioni di ricovero viene seguita la classificazione nazionale delle classi di priorità, ripresa dal Decreto Regione Lombardia n° 25791 del 23/12/2003, in base a cui i ricoveri vengono suddivisi in:

  • CLASSE A - entro 30 gg
  • CLASSE B - entro 60 gg
  • CLASSE C - entro 180 gg
  • CLASSE D - ricovero senza attesa massima e comunque entro 12 mesi 
     

Il tempo previsto dalla classe di priorità decorre dal momento in cui l'utente richiede la prestazione. Si fa presente che la Fondazione è una struttura presso la quale si eseguono numerose prestazioni di II e III livello, si formano medici e specialisti, è sede di ricerca universitaria. Per tali motivazioni è possibile che non sia sempre possibile rispettare i tempi sopra indicati, anche in considerazione del fatto che devono essere privilegiate le coorti di pazienti gravi o con malattie rare, che non possono trovare adeguata assistenza in altra sede, e le consulenze per altre strutture ospedaliere e del territorio anche nazionale per pazienti particolarmente complessi. Si precisa che le tempistiche sono relative ai primi accessi e possono differire molto per le visite di controllo, a seconda dello specifico percorso diagnostico-terapeutico. 

I tempi di attesa relativi alle prestazioni erogate sul territorio sono consultabili selezionando direttamente questo indirizzo di ATS Pavia:
https://www.ats-pavia.it/contenuto-web/-/asset_publisher/SP46mRKBFmdy/content/tempi-di-attesa . 

PRENOTAZIONE ONLINE

Le prestazioni ambulatoriali possono essere prenotate attraverso i diversi canali messi a disposizione, elencati sul sito regionale raggiungibile tramite il link:
https://prenotasalute.regione.lombardia.it/sito/Menu-principale/come-prenotare/

Clicca qui per consultare il Programma Attuativo Aziendale (PAA). 


  • La Fondazione ha attivato un percorso di garanzia, esplicitato in una istruzione operativa aziendale 
  •  Guida alla lettura dei dati:
    • Valore medio/mediano dei tempi di attesa per l’accesso alle prestazioni. Il valore medio dei tempi di attesa registrati in un dato intervallo temporale è calcolato come somma di tutti i valori diviso il numero dei valori stessi, laddove il valore mediano è quel valore al di sotto del quale cade la metà dei valori campionari;
    • Monitoraggio ex ante. Rilevazione (prospettica) in un determinato giorno/periodo indice della differenza tra la data assegnata per l’erogazione e la data di contatto/prenotazione. Il monitoraggio dei tempi di attesa delle prestazioni ambulatoriali, in modalità ex ante, si basa su una rilevazione dei dati sui tempi di attesa per le prestazioni ambulatoriali indicate al paragrafo 3.1 del PNGLA 2019 - 2021. L’elenco potrà essere periodicamente aggiornato. Sono tenute alla rilevazione tutte le strutture pubbliche e private accreditate che erogano prestazioni per conto e a carico del SSN indicate nei Programmi attuativi aziendali. Il monitoraggio ex ante si effettua solo per le prestazioni in primo accesso. Oggetto di monitoraggio dei tempi di attesa saranno innanzitutto le prestazioni nelle classi di priorità B e D, mentre per la classe P saranno successivamente definite le modalità di monitoraggio;
    • Percentuale di garanzia. Esprime il rapporto tra il numero delle prenotazioni garantite entro i tempi per ogni classe di priorità e per ogni prestazione, rispetto al numero di prenotazioni per ogni classe e per ogni prestazione, determinandone, quindi, la percentuale di copertura;
    • Ambito di garanzia. Rappresenta, per le prestazioni di primo accesso, l’ambito territoriale di garanzia nel rispetto del principio di prossimità e raggiungibilità, al fine di consentire alle Aziende di quantificare l’offerta necessaria a garantire i tempi massimi di attesa. Qualora la prestazione non venga erogata (es. non presente per l’alta specializzazione o per la riorganizzazione delle reti cliniche) nell’ambito territoriale di garanzia, viene messo in atto il meccanismo di garanzia di accesso per il cittadino (percorsi di tutela);
    • Percorso di tutela. Deve essere attivato dalle regioni e prevede dei percorsi di accesso alternativi alle prestazioni specialistiche nel caso in cui al cittadino non possa essere assicurata la prestazione entro i limiti previsti dalla Regione. 


*   Attesa rilevata: media dei giorni attesi dal paziente per la prestazione
** Attesa prospettata: media dei giorni di attesa proposti allo sportello in base al primo posto disponibile in Azienda, a cui però può aver fatto seguito una scelta diversa da parte del paziente per esigenze personali

Data ultimo aggiornamento: 26/03/2024